Il re del mercato tav 12

Se ne andò così, una mattina di ottobre, un ditale di vino, poche unghie ritorte, un sacco ed una crosta di formaggio lasciate sul selciato. Se ne andò dove solo lui poteva andare, si cambiò pelle si dice, ma non si disse di che colore era la nuova ne che consistenza avesse, se fosse di sepente o di bestia, se non l'avesse o luccicasse come gli specchi di Alicante

 

Scrivi commento

Commenti: 0